Il Lievito: pro e contro

Lascia un commento

Sul lievito se ne dicono tante, troppe. È bene distinguere ciò che è dannoso da ciò che, invece, è un aiuto naturale per l’organismo.

La massa della pasta cruda in lievitazione è dannosa e non va assolutamente data ai nostri amici pelosi.

Prima di cuocerla, la pasta deve lievitare. Questo è ciò che succede nello stomaco del vostro cane se mangia della massa di pasta in lievitazione.

Essa cresce nel suo stomaco e, conseguentemente, lo allarga provocando forti dolori e gravi conseguenze. Inoltre, quando il lievito fermenta produce alcool e ciò può portare ad un avvelenamento.

Il pane ben cotto e secco non è dannoso sotto questo punto di vista. Ecco perché, ad esempio, è uso comune consigliare di portare pane ai rifugi. Non certo con l’intento di fare una strage  Il pane secco aiuta anche ad eliminare il tartaro in maniera naturale.
Chi, come molti di noi ha esperienza in canili, sa che spesso esso costituisce parte dell’alimentazione dei cagnoni. Il pane secco fa male se dato come alimento unico, come ogni alimento. Anche se le grandi marche di cibo per animali vogliono farci credere che dare sempre scatolette o croccantini al proprio cane è salutare, non è così! Ogni alimento dato in eccesso e come alimento unico, è dannoso. Pane secco e pasta stracotta e lavata, se dati occasionalmente, sono elementi di una dieta variata e non sono dannosi.

Si parla spesso di infezione da lievito e di relativi problemi soprattutto uditivi. I condotti uditivi sono l’ambiente adatto per la crescita del lievito. Quindi se il cane nuota o gli fate il bagno e le orecchie rimangono bagnate, questo può provocare infezioni da lievito. Se la quantità di lievito alimentare è eccessiva si può sviluppare questo problema.

Ora parliamo dei benefici. Il lievito di birra ha aspetti estremamente positivi ma, così come ogni cosa, va dosato e conosciuto.

Esso è molto usato soprattutto in pastigliette che si trovano in erboristeria o nei supermercati. Infatti, oltre che a far risplendere il pelo, aiuta la pelle a rinnovarsi ed è utile durante la muta. Sostituisce egregiamente alcuni prodotti integranti che fanno la fortuna delle case farmaceutiche e che sono composti da vitamina B che nel lievito si trova naturalmente.

Oltretutto, il lievito è un efficace coadiuvante in casi di alterazione dell’intestino.

Se usate il lievito di birra fresco, ripetiamo, va usato in piccolissima dose se no fermenta e si tramuta in un alimento dannoso! Sentite il vostro veterinario per quanto riguarda le dosi.

Diritti fotografici esclusivi di Francesco Baiocchi. Visita la pagina facebook/frbaiocchi e aggiungi un LIKE!  

Bocconcini di Melanzane e Ceci con cuore di Smeraldo

Lascia un commento

Ingredienti:
Melanzana
Paté di ceci
Cetriolo
Olio EVO

Preparazione:
– Tagliate la melanzana a fettine larghe ma sottili e cucinatele sulla piastra senza olio.
– Prendete dei ceci in scatola o precedentemente cotti e riduceteli a paté nel mixer.
– Prendete il cetriolo e tagliatelo ricavandone dei bastoncini, che andranno in seguito a formare il cuore del bocconcino.
– Prendete una fetta di melanzana cotta e adagiatela sul piano lavoro. Spalmatene l’interno col paté di ceci e poi posizionate nel mezzo il bastoncino di cetriolo. Di seguito arrotolate e il vostro bocconcino sarà pronto. Ripetete fino ad esaurire le fette di melanzana.

Consigli: per praticità di arrotolamento noi abbiamo tolto la pelle della melanzana, ma voi potete tranquillamente tenerla. Se il bocconcino dovesse risultare difficile da mangiare perché troppo lungo, non esitate a tagliarlo in due o tre parti. Vorrà dire che ci saranno più bocconcini per tutti, anche per voi bipedi! Slurp!